Per ottimizzare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza cookies. Cliccando accetta si autorizza l'uso dei cookies. Maggiori informazioni
Accetto
Register
iscriviti gratuitamente ad It's Tuscany, scoprirai gli incantevoli territori della Toscana, i suoi prodotti e le sue tipicità
Privato
Azienda
 Registrami alla newsletter per ricevere offerte sui prodotti e news dai territori
Inviando questo modulo si accosente il trattamento dei dati personali sopra inseriti, per la funzione del servizio richiesto, i dati saranno tutelati in base al d.l. n 196 del 30 giugno 2003 decreto legislativo n. 196 del 30/06/2003
 * Spuntando la casella si accettano i  Termini e condizioni generali  di It's Tuscany

La Valtiberina, conosciuta anche come Alta Valle del Tevere è una valle toscana nota per gli splendidi parchi naturali e per i borghi medievali.

 

UN ANFITEATRO NATURALE ALLA SCOPERTA DI TRE GRANDI PERSONAGGI

Questa vallata è notoriamente legata a tre figure importanti: la figura di Piero della Francesca nato nel comune di Sansepolcro, la figura di San Francesco che più volte attraversava la valle per giungere al Santuario della Verna e la figura di Michelangelo Buonarroti nato a Caprese Michelangelo da cui il comune ha preso in seguito il nome.

La Valtiberina è disegnata dal corso del fiume Tevere e si estende lungo Toscana ed Umbria. Il Tevere, ma anche i paesaggi della valle sono stati spesso rappresentati nei dipinti di Piero della Francesca per il fascino che esercitavano sul pittore. Specialmente nel ciclo di affreschi Leggenda della Vera Croce il bacino è rappresentato come una valle ricchissima di acqua. Questo territorio pregno di storia può essere esplorato visitando le antiche cittadelle che lo caratterizzano, tra cui il borgo medievale di Anghiari. Plinio il Giovane, scrittore e senatore romano definì questa terra “un anfiteatro naturale” dove possedeva una villa.

La Valtiberina offre la possibilità di rivivere gli itinerari percorsi da San Francesco, immergendosi totalmente nella natura e nella storia di eremi e chiese. Oltre che a scoprire Michelangelo e Piero della Francesca. Durante tutto l’anno la Valtiberina è ricca di fiere, mostre, musei, mercatini.

valtiberina.png

Tradizioni

Tra le tradizioni ogni seconda domenica del mese ad Anghiari si svolge Memorandia, un vivace mercato di antiquariato. Il Carnevale di Sansepolcro si svolge nelle giornate 10 e 11 febbraio con spettacoli dal vivo e tanta musica.

 

Tipicità

La Valtiberina è un incrocio di sapori decisi, dove una cosa è certa: in questa valle non può mancare un piatto di pasta. Infatti, è qui che è nata la nota azienda produttrice di pasta Buitoni. I tipici prodotti gastronomici utilizzati nella cucina della Valtiberina sono la polenta, il cinghiale in umido, i funghi, l’anguilla dell’ancione (insaccato di suino stagionato) ed anche i formaggi.

 

Comuni

Il territorio si divide in Valtiberina toscana e in Valtiberina umbra. Tocca i comuni toscani di: Anghiari, Badia Tedalda, Caprese Michelangelo, Monterchi, Pieve Santo Stefano, Sansepolcro, Sestino.

cipresso

Tipicità e tradizioni

cipresso title
DAL TERRITORIO