Per ottimizzare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza cookies. Cliccando accetta si autorizza l'uso dei cookies. Maggiori informazioni
Accetto
Register
iscriviti gratuitamente ad It's Tuscany, scoprirai gli incantevoli territori della Toscana, i suoi prodotti e le sue tipicità
Privato
Azienda
 Registrami alla newsletter per ricevere offerte sui prodotti e news dai territori
Inviando questo modulo si accosente il trattamento dei dati personali sopra inseriti, per la funzione del servizio richiesto, i dati saranno tutelati in base al d.l. n 196 del 30 giugno 2003 decreto legislativo n. 196 del 30/06/2003
 * Spuntando la casella si accettano i  Termini e condizioni generali  di It's Tuscany

Condividi:  Send via email Share on facebook Share on twitter share on Google plus share on WhatsApp
tradizioni

Maggio di Castiglion d'Orcia

Una tradizione antica

Una delle tradizioni più antiche e sentite della splendida cittadina di Castiglion d’Orcia e nelle campagne circostanti della Val d’Orcia è "Il Maggio".

Durante la notte tra il 30 aprile ed il primo maggio un gruppo di circa venti cantori e suonatori, gira per i borghi e percorre la campagna facendo visita presso i poderi, e cantando quartine che auspicano il ritorno della buona stagione, di buoni raccolti e che cantano l’amore e il risveglio della natura.

I cantori e i suonatori percorrono le vie del paese sino al mattino del primo maggio, in cambio i qui così chiamati "maggiaioli" ricevono ospitalità, vino, alimenti e denaro. Le offerte in denaro che il gruppo raccoglie durante la questua, vengono utilizzati, in un secondo momento, per allestire un pranzo per i maggiaioli ed i loro familiari ed una merenda aperta a tutti.

albero detail
Dallo stesso territorio