Per ottimizzare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza cookies. Cliccando accetta si autorizza l'uso dei cookies. Maggiori informazioni
Accetto
Close Close

La suggestiva Valle del Casentino costituisce una delle quattro vallate principali della provincia di Arezzo, qui scorre il primo tratto del fiume Arno che nasce dal monte Falterona per poi fondersi lungo il suo percorso con lo splendido paesaggio in alcuni tratti ancora incontaminato.

 

SULLE TRACCE DEGLI ETRUSCHI

La Valle del Casentino conserva nel suo territorio innumerevoli luoghi ricchi di incanto, si tratta perlopiù di zone di culto come il Lago degli Idoli (monte Falterona), sito archeologico che ha restituito un consistente numero di statuette votive a conferma della sacralità del posto.

Le prime tracce di insediamenti umani nella zona, d’altronde, sono molto antichi; i resti etruschi presenti nella valle testimoniano la presenza di questa grandiosa civiltà un po’ in tutti i suoi centri. In epoca medievale il territorio fu sottoposto alla signoria feudale dei conti Guidi di cui resta traccia nello splendido castello, assolutamente da visitare, nel comune di Poppi.

 

PAESAGGI MAI UGUALI

Nel Casentino, dalla caratteristica forma ad ovale, è ancora possibile godere di scorci suggestivi mai uguali tra di loro, spaziando dalle zone paesaggistiche di montagna, a quelle pianeggianti e collinari del fondovalle.

casentino

Tradizioni e tipicità

Il Casentino è terra di antiche tradizioni e artigianalità, famoso è il panno casentinese, un tessuto di lana dai colori vivaci il cui centro di produzione più noto e antico è nel paese di Stia; tra le altre attività artigianali del casentinese la lavorazione del ferro battuto e della pietra.

Numerose e invitanti le tipicità enogastronomiche, come la scottiglia, realizzata con diverse varietà di carni e per questo anche definita come “caciucco di terra”, i tortelli di patate o i prodotti tipicamente montani quali, il miele, raccolto un po’ in tutti i comuni del territorio e le castagne, varietà raggiolana, materia prima con cui si produce la dolce farina casentinese.

 

Comuni

La vallata del Casentino è ripartita nei comuni che fanno parte dell'Unione dei Comuni Montani del Casentino: Bibbiena, Capolona, Castel Focognano, Castel San Niccolò, Chitignano, Chiusi della Verna, Montemignaio, Ortignano Raggiolo, Poppi, Pratovecchio Stia, Subbiano e Talla.

Bibbiena

Capolona

Castel Focognano

Castel San Niccolò

Chitignano

Chiusi della Verna

Montemignaio

Ortignano Raggiolo

Poppi

Pratovecchio Stia

Subbiano

Talla

cipresso title
DAL TERRITORIO