Accetto
Per ottimizzare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza cookies. Cliccando accetta si autorizza l'uso dei cookies. Maggiori informazioni
Register
iscriviti gratuitamente ad It's Tuscany, scoprirai gli incantevoli territori della Toscana, i suoi prodotti e le sue tipicità
Privato
Azienda
 Registrami alla newsletter per ricevere offerte sui prodotti e news dai territori
Inviando questo modulo si accosente il trattamento dei dati personali sopra inseriti, per la funzione del servizio richiesto, i dati saranno tutelati in base al d.l. n 196 del 30 giugno 2003 decreto legislativo n. 196 del 30/06/2003
 * Spuntando la casella si accettano i  Termini e condizioni generali  di It's Tuscany

Condividi:  Send via email Share on facebook Share on twitter share on WhatsApp
tradizioni

Bravìo delle botti di Montepulciano

Una rievocazione medievale che celebra il Vino Nobile

Il Bravìo delle Botti si svolge ogni anno, l’ultima domenica di agosto, nella cittadella di Montepulciano in onore del patrono San Giovanni Decollato. Si tratta di un’ardua sfida tra le otto contrade di Montepulciano: Cagnano, Collazzi, Le Coste, Gracciano, Poggiolo, San Donato, Talosa e Voltaia che mirano a vincere il panno, chiamato appunto il Bravìo, con dipinto il Santo patrono.

Il Bravìo esistente già nel XIV secolo, era inizialmente una corsa di cavalli; la tradizione era stata sospesa per motivi di ordine pubblico per fare la sua comparsa di nuovo nel 1974. Il richiamo moderno alle botti è un omaggio alla tipicità più nota di questo territorio: il Vino Nobile di Montepulciano, vino appunto che invecchia nelle botti.

Tutta la “Settimana degli eventi” che precede il Bravìo è ricca di avvenimenti suggestivi come il Proclama del Gonfaloniere, capo storico della città e il Corteo dei Ceri, una rievocazione in stile medievale in notturna. Fino ad arrivare all’ultima domenica di agosto nella quale l’atmosfera si scalda, le botti sono pronte e gli spingitori di botti fremono assieme ai propri contradaioli.

La gara, anticipata dall’estrazione dell’ordine di partenza delle botti, la marchiatura a fuoco e la sbandierata, inizia alle 19 con lo scoccare dei rintocchi del campanone del palazzo comunale. Le botti iniziano a scivolare per le vie della città, non fermandosi mai, gli spingitori affrontano arduamente le varie salite che si trovano davanti sino ad arrivare alla conclusione sul sagrato del Duomo in Piazza Grande. La manifestazione si conclude in tarda notte con grandi festeggiamenti della contrada vittoriosa.

 

Photo Credits [Facebook: Bravio delle Botti]

albero detail
Dallo stesso territorio