Per ottimizzare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza cookies. Cliccando accetta si autorizza l'uso dei cookies. Maggiori informazioni
Accetto
Register
iscriviti gratuitamente ad It's Tuscany, scoprirai gli incantevoli territori della Toscana, i suoi prodotti e le sue tipicità
Privato
Azienda
 Registrami alla newsletter per ricevere offerte sui prodotti e news dai territori
Inviando questo modulo si accosente il trattamento dei dati personali sopra inseriti, per la funzione del servizio richiesto, i dati saranno tutelati in base al d.l. n 196 del 30 giugno 2003 decreto legislativo n. 196 del 30/06/2003
 * Spuntando la casella si accettano i  Termini e condizioni generali  di It's Tuscany

 

Montepulciano

Condividi:  Send via email Share on facebook Share on twitter share on Google plus share on WhatsApp

BORGO RINASCIMENTALE E TERRA DEL VINO NOBILE

Montepulciano è un borgo rinascimentale che merita la visita per la quantità e la rarità di bellezze culturali e architettoniche presenti; numerosi sono i palazzi rinascimentali, le chiese sparse nei dintorni, i vicoli nascosti che conducono a splendide piazze.

Il paesaggio che si ammira dall’alto di Montepulciano è unico e mozzafiato. La vista del visitatore si perde in una panoramica a 360° della Val d’Orcia e della Val di Chiana.

Costruita da personaggi illustri come Michelozzo, Baldassarre Peruzzi e Vignola, Montepulciano diede i natali a Agnolo Ambrogini detto Poliziano (da cui il nome medievale della città: Mons Politianus).

Il centro storico si apre entrando dalla Porta al Prato del XII secolo, per poi proseguire nell’elegante via di Gracciano nel Corso costeggiata da suggestivi palazzi rinascimentali come Palazzo Avignonesi, Palazzo Tarugi e Palazzo Bucelli a cui segue la Chiesa di S.Agostino. Sul lato opposto alla via si erge la Torre di Pulcinella del 1524.

Il centro del paese si dirama a partire da Piazza Grande, dove sono situati il Palazzo Nobili Tarugi, il pozzo de’ Grifi e de’ Leoni o pozzo di Piazza Grande e il Palazzo del Capitano del Popolo. Il palazzo comunale del 1400 ricorda Palazzo della Signoria di Firenze e il Duomo di Montepulciano conserva al suo interno la statua di Bartolomeo Aragazzi di Michelozzo.

Da visitare è il Museo Civico Pinacoteca Crociani e il Tempio di S.Biagio appena fuori al paese, capolavoro di Antonio da Sangallo il Vecchio.

La storia di Montepulciano è legata all’influenza di più città come Arezzo, Firenze e Siena. È poi entrato definitivamente nel 1511 nello Stato fiorentino ed ha seguito le sorti del Granducato di Toscana fino all’Unità d’Italia; nel XIX secolo la bonifica della Val di Chiana ne ha rinnovato l’importanza come centro amministrativo della zona.

 

Tradizioni

Tra le tradizioni, ogni anno l’ultima domenica di agosto Montepulciano ospita il Bravìo delle botti, un’ardua sfida tra le otto contrade della città. Esistente già nel XIV secolo come corsa di cavalli è oggi una gara che vede le contrade spingere le botti di rovere per le vie in salita della città.

 

Tipicità

Il Vino di Montepulciano è il simbolo di questa città. È storia, tradizione e un marchio riconosciuto in tutto il mondo. È apprezzato da secoli per le sue caratteristiche organolettiche e per il suo sapore bilanciato. I vitigni di questo “nettare” sono Sangiovese e Montepulciano ne è il più grande raccoglitore. Si tratta di un vino che è stato premiato come DOCG e la sua terra d’origine possiede tutte le caratteristiche per la sua nascita, la sua crescita e il suo sviluppo.

Il Vino Nobile di Montepulciano è ideale per accompagnare prosciutto e crostini con milza e fegatelli oltre i gustosi piatti a base di carne.

Events Eventi
News Notizie
Stores Aziende
Company Company
Operators Operators
Hotels Hotel
Restaurants Ristoranti
Raggio
Filtra per categorie: 
 5 Km
 10 Km
 15 Km
 20 Km