Per ottimizzare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza cookies. Cliccando accetta si autorizza l'uso dei cookies. Maggiori informazioni
Accetto
Register
iscriviti gratuitamente ad It's Tuscany, scoprirai gli incantevoli territori della Toscana, i suoi prodotti e le sue tipicità
Privato
Azienda
 Registrami alla newsletter per ricevere offerte sui prodotti e news dai territori
Inviando questo modulo si accosente il trattamento dei dati personali sopra inseriti, per la funzione del servizio richiesto, i dati saranno tutelati in base al d.l. n 196 del 30 giugno 2003 decreto legislativo n. 196 del 30/06/2003
 * Spuntando la casella si accettano i  Termini e condizioni generali  di It's Tuscany

 

Lastra a Signa

Condividi:  Send via email Share on facebook Share on twitter share on Google plus share on WhatsApp

UN BORGO INCANTATO A DUE PASSI DA FIRENZE

Il territorio di Lastra a Signa alterna paesaggi pianeggianti ad aree con rilievi montuosi. Nella zona di S.Ilario si trovano numerosi calcari e argille che caratterizzano il terreno. Il monte Albano e il colle Artimino sono composti da strati di arenaria e nella pianura si depositano materiali fluviali e alluvionali. Territorio ricco di sorgenti, laghi e affluenti dell’Arno, si cosparge qua e là di piccoli boschi e ville dal fascino rinascimentale come Villa Bellosguardo. Quest’ultima circondata dal grande Parco di Villa Bellosguardo incantò il tenore Enrico Caruso che ne entrò in possesso nel 1905. In suo onore è stato istituito il primo museo sulla figura del tenore napoletano.

Il comune di Lastra comprende numerosi borghi tutti da scoprire come Brucianesi, Calcinaia, Carcheri, Ginestra Fiorentina, Malmantile, Marliano e Vigliano. Da non perdere anche l’antico Portone di Baccio, lo Spedale di Sant’Antonio e il Palazzo del Podestà.

 

L’ANTICO NOME LASTRA A GANGALANDI

L’antico nome di Lastra a Signa era Lastra a Gangalandi: la presenza di molte cave di pietra arenaria spiegano la prima parte del nome del paese; mentre Gangalandi è la famiglia di feudatari che dominò questa zona nel XII secolo.

Le prime testimonianze su Lastra a Signa risalgono al 1260 con citazioni sulla chiesa di San Martino; fu poi Firenze a segnarne la storia sopprimendo i feudatari locali. Durante il 1300, sotto il dominio dei Medici venne costruita la cinta muraria a forma di quadrato irregolare che proteggeva Lastra, la quale diventò contado di Firenze e ne seguì passo passo la storia.

 

Tradizioni

Tra le tante sagre e manifestazione c’è ne è una che è giunta alla sua 237° edizione, l’Antica Fiera di Lastra a Signa, una festa che si svolge nel mese di agosto e vede l’antica tradizione di benedire i buoi, ma anche cortei contadini, mercatini di antiquariato, enogastronomia e tanto intrattenimento

 

Tipicità

A Lastra a Signa la migliore tradizione toscana incontra l’originalità della cucina. Tra i prodotti più comuni troviamo il vino, l’olio, lo zafferano. Inoltre, è presente uno dei pochissimi allevamenti di lumache esistenti in Italia.

 

Photo Credits [wikipedia.org]

 

 

Events Eventi
News Notizie
Stores Aziende
Company Company
Operators Operators
Hotels Hotel
Restaurants Ristoranti
Raggio
Filtra per categorie: 
 5 Km
 10 Km
 15 Km
 20 Km