Accetto
Per ottimizzare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza cookies. Cliccando accetta si autorizza l'uso dei cookies. Maggiori informazioni
Register
iscriviti gratuitamente ad It's Tuscany, scoprirai gli incantevoli territori della Toscana, i suoi prodotti e le sue tipicità
Privato
Azienda
 Registrami alla newsletter per ricevere offerte sui prodotti e news dai territori
Inviando questo modulo si accosente il trattamento dei dati personali sopra inseriti, per la funzione del servizio richiesto, i dati saranno tutelati in base al d.l. n 196 del 30 giugno 2003 decreto legislativo n. 196 del 30/06/2003
 * Spuntando la casella si accettano i  Termini e condizioni generali  di It's Tuscany

 

Piancastagnaio

Condividi:  Send via email Share on facebook Share on twitter share on WhatsApp

SCRIGNO MEDIEVALE RICCO DI FASCINO

Il comune di Piancastagnaio è un borgo medievale arroccato su un ripiano che domina la Valle del Paglia e la Cassia, difeso da mura medievali e circondato da una fitta vegetazione di felci e castagni. Il nome deriva da Plana castagnaia toponimo nato per la sua posizione in un piano ricco di castagneti, fonte principale di sostentamento per la popolazione locale del passato.

Conteso a lungo tra le potenti famiglie di Siena e Orvieto, nel 1440 finì sotto il dominio di Siena fino a che quest’ultima non fu sopraffatta da Firenze nel ‘500.Il paesaggio cittadino è dominato dalla Rocca Aldobrandesca che veglia sulle vie del paese, testimoni degli antichi fasti medievali. Vale la pena perdersi tra i vicoli con gli storici portoni decorati da stemmi nobiliari e ammirare i suoi suggestivi scorci.

Nel comune di Piancastagnaio si trova anche la miniera del Siele, la prima miniera di mercurio d’Italia ad entrare in attività, chiusa poi nel 1981. Oggi fa parte del progetto del Parco Museo delle miniere dell’Amiata, per riscoprire la realtà lavorativa nella miniera raccontata dagli ex minatori.

 

Tradizioni

Tra le tradizioni del paese, il Palio di Piancastagnaio, evento di origine medievale nato per dilettare i Signori con gare di cavalli tra le contrade dei liberi comuni. All’evento, che si svolge ogni 18 agosto prima del tramonto, prendono parte le 4 contrade di Piancastagnaio: Borgo, Castello, Coro e Voltaia. Il giorno della manifestazione i rappresentanti delle contrade sfilano in costumi tipici medievali insieme a dame, tamburini e sbandieratori. Ogni contrada sceglie il proprio cavallo e i fantini lo montano a pelo, la contrada che arriva per prima vince il palio.

 

Tipicità

Tra i prodotti tipici del territorio la castagna del Monte Amiata IGP, dall’inconfondibile sapore dolce e delicato.

 

 

Photo Credits [wikimedia.org]

Events Eventi
News Notizie
Stores Aziende
Company Company
Operators Operators
Hotels Hotel
Restaurants Ristoranti
Raggio
Filtra per categorie: 
 5 Km
 10 Km
 15 Km
 20 Km