Per ottimizzare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza cookies. Cliccando accetta si autorizza l'uso dei cookies. Maggiori informazioni
Accetto
Register
iscriviti gratuitamente ad It's Tuscany, scoprirai gli incantevoli territori della Toscana, i suoi prodotti e le sue tipicità
Privato
Azienda
 Registrami alla newsletter per ricevere offerte sui prodotti e news dai territori
Inviando questo modulo si accosente il trattamento dei dati personali sopra inseriti, per la funzione del servizio richiesto, i dati saranno tutelati in base al d.l. n 196 del 30 giugno 2003 decreto legislativo n. 196 del 30/06/2003
 * Spuntando la casella si accettano i  Termini e condizioni generali  di It's Tuscany

Pisa

Notizie

La Certosa di Calci

Un luogo magico dove arte e scienza si incontrano

Alle pendici del Monte Pisano e a pochi chilometri dalla città di Pisa sorge la Certosa di Calci, vasto complesso monumentale fondato nel 1366 per ospitare i monaci dell’ordine certosino.

Immerso in un contesto paesaggistico particolarmente suggestivo, la struttura dallo stile barocco nel 1972 venne abbandonata dai pochi monaci rimasti e divenne Museo Nazionale insieme alla parte occidentale del complesso che dal 1979 fu data in uso all’Università di Pisa che la trasformò in Museo di Storia Naturale.

La parte dedicata al Museo Nazionale della Certosa Monumentale di Calci è un viaggio a ritroso per scoprire il mondo dei monaci certosini e la loro vita fatta di rigore, meditazione e contemplazione in ambienti che colpiscono ancora oggi per lo sfarzo e lo splendore dei decori; dal monumentale chiostro, agli affreschi delle tante cappelle fino al grande refettorio per i pranzi domenicali.

Nella sezione invece dedicata al Museo di Storia Naturale, i magazzini, le cantine, il frantoio e gli altri locali “umili” vivono una nuova vita ospitando le prestigiose collezioni del museo divise nelle aree di zoologia, paleontologia e minerologia. È presente inoltre, l’acquario di acqua dolce più grande d’Italia che con i suoi circa 500 metri quadri espositivi e i 60.000 litri d’acqua permette di ammirare e scoprire le tantissime specie di pesci che ospita.

La Certosa di Calci oltre a rappresentare un patrimonio storico artistico/architettonico di indubbio valore rappresenta un luogo d’eccezione dove scienza, storia, arte e natura si incontrano e si mescolano.

 

INFO UTILI:

Il complesso monastico si visita, nelle sue parti monumentali, accompagnati dal personale del Polo Museale della Toscana. È necessaria la prenotazione per gruppi superiori a 15 persone. Gli orari sono i seguenti:

Da martedì a sabato: 8.30-18.30 (ingresso alle ore 9.00, 10.30, 12.00, 13.30, 15.00, 16.30 e 18.00 in gruppi accompagnati)

Domenica e festivi: 8.30-12.30 (ingresso alle ore 9.00, 10.30, 12.00 in gruppi accompagnati)

 

Il Museo di Storia Naturale, invece, è aperto tutto l’anno con i seguenti orari:

Orario invernale (1 ottobre – 31 maggio):

Dal lunedì al sabato: 9.00 – 19.00

Domenica: 9.00 – 20.00

Orario estivo (1 giugno – 30 settembre):

Tutti i giorni: 10.00- 20.00

 

 

Photo credits: [area-arch.it]