Per ottimizzare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza cookies. Cliccando accetta si autorizza l'uso dei cookies. Maggiori informazioni
Accetto
Register
iscriviti gratuitamente ad It's Tuscany, scoprirai gli incantevoli territori della Toscana, i suoi prodotti e le sue tipicità
Privato
Azienda
 Registrami alla newsletter per ricevere offerte sui prodotti e news dai territori
Inviando questo modulo si accosente il trattamento dei dati personali sopra inseriti, per la funzione del servizio richiesto, i dati saranno tutelati in base al d.l. n 196 del 30 giugno 2003 decreto legislativo n. 196 del 30/06/2003
 * Spuntando la casella si accettano i  Termini e condizioni generali  di It's Tuscany

Radicofani

Notizie

Il Bosco Isabella, il giardino di Radicofani

Luogo magico avvolto da un alone di mistero

Non tutti sanno che poco distante dalle mura che racchiudono Radicofani, antico borgo a due passi da Siena, si trova il Bosco Isabella, luogo misterioso noto come Giardino Romantico-Esoterico.

ll motivo di ciò? Una piramide a base triangolare che sorge al suo interno voluta da Edoardo Lucchini, massone dell’Ottocento che dedicò il parco alla moglie. 

  

Non solo la piramide: tutto il fascino del mistero che circonda il Bosco Isabella

All’interno del giardino, si trovano infatti una serie di elementi che ricordano il primo tempio ebraico di Gerusalemme, luogo di sacrifici: il tempio di Salomone.

La presenza di una giara interrata, come i due grandi massi alle porte del vialetto che conduce alla piramide che ricordano le colonne del tempio, sono infatti soltanto alcuni esempi.

Proseguendo la passeggiata nel grande parco, si nota infatti una siepe circolare che simboleggia l’occhio della Provvidenza. Infine, anche gli alberi hanno un proprio simbolismo, in quanto disposti a gruppi di tre.

 

Oltre il mistero

Il Bosco Isabella non è soltanto un luogo misterioso, ma anche un capolavoro dell’ingegno italiano del giardinaggio perché costruito rispettando la natura circostante.

Ogni sentiero, ogni muretto e ciascun piccolo ponte che attraversa i canali, fu costruito in armonia con l’ambiente, sfruttando i dislivelli naturali e la particolare conformazione del terreno. 

 

Un'occasione in più per visitare Radicofani, immergendosi nei meandri di un giardino che che non è soltanto affascinante per ciò che racconta, ma anche bello da vedere.

 

 

Photo Credits: [parcodellavaldorcia.com]