Per ottimizzare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza cookies. Cliccando accetta si autorizza l'uso dei cookies. Maggiori informazioni
Accetto
Register
iscriviti gratuitamente ad It's Tuscany, scoprirai gli incantevoli territori della Toscana, i suoi prodotti e le sue tipicità
Privato
Azienda
 Registrami alla newsletter per ricevere offerte sui prodotti e news dai territori
Inviando questo modulo si accosente il trattamento dei dati personali sopra inseriti, per la funzione del servizio richiesto, i dati saranno tutelati in base al d.l. n 196 del 30 giugno 2003 decreto legislativo n. 196 del 30/06/2003
 * Spuntando la casella si accettano i  Termini e condizioni generali  di It's Tuscany

Volterra

Notizie

I “luoghi d’esperienza“ di Mauro Staccioli

Scoprire Volterra e la sua campagna da un originale punto di vista

A Volterra esiste un percorso segnato da sculture geometriche minimaliste, di dimensioni ciclopiche in grado di fondersi perfettamente con la natura e le architetture etrusche e medievali che caratterizzano la Val di Cecina.

Si tratta delle grandi “opere ambientali“ realizzate da uno dei padri dell’arte contemporanea Mauro Staccioli, e installate nel 2009 per la mostra “Luoghi d’Esperienza“. Dieci delle diciotto opere allora collocate sono rimaste sul territorio, trasformandolo così in un museo a cielo aperto.

Si tratta di sculture attraverso le quali l’artista rilegge e rivive i ricordi d’infanzia e il paesaggio natale volterrano, a lui molto caro. Un modo per scoprire la campagna che circonda Volterra attraverso cornici che cambiano, diventando soggetti ideali per gli appassionati di foto, arte e natura.

Ogni installazione sembra colloquiare con Volterra che rimane sempre visibile sullo sfondo, permettendo agli osservatori di guardare il paesaggio in maniera diversa e con occhi nuovi.

Tra gli esempi più significativi e conosciuti, Primi passi, in località Piancorboli, una ellisse che incornicia il paesaggio sottostante come la cornice di un quadro. L’opera nasce con l’intento di porre l’accento alla contrada e al casolare abbandonato lì presenti, “luoghi d’esperienza“ significativi per Staccioli perché casa dei nonni e ambiente in cui crebbe.

In un ideale percorso alla scoperta delle opere di Mauro Staccioli, altra tappa è Corbano un triangolo rovesciato posto in una piccola chiesa preromanica a Santa Lucia a Corbano; il grande arco rovesciato San Giacomo in Fognano, nell’omonima località; l’Anello in Poggio San Martino e La Boldria e Tondo Pieno, collocati a poca distanza l’uno dall’altro lungo la STR 68.

L’arte che parla della vita e che si fa tramite di valori e significati che trascendono dalla forma, questo sono le opere di Mauro Staccioli. Installazioni artistiche che permettono di partire alla scoperta del bel borgo di Volterra e della sua campagna da un punto di vista differente.

 

 

Photo Credits [chiantilife.wordpress.com]