Accetto
Per ottimizzare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza cookies. Cliccando accetta si autorizza l'uso dei cookies. Maggiori informazioni
Register
iscriviti gratuitamente ad It's Tuscany, scoprirai gli incantevoli territori della Toscana, i suoi prodotti e le sue tipicità
Privato
Azienda
 Registrami alla newsletter per ricevere offerte sui prodotti e news dai territori
Inviando questo modulo si accosente il trattamento dei dati personali sopra inseriti, per la funzione del servizio richiesto, i dati saranno tutelati in base al d.l. n 196 del 30 giugno 2003 decreto legislativo n. 196 del 30/06/2003
 * Spuntando la casella si accettano i  Termini e condizioni generali  di It's Tuscany

 

Foiano della Chiana

Condividi:  Send via email Share on facebook Share on twitter share on WhatsApp

CITTA' DEL CARNEVALE

Foiano è un grazioso borgo immerso nella Val di Chiana, caratterizzata da coltivazioni d’eccellenza come l’ulivo e la vite. Nel proprio stemma ha un giglio fiorentino oro in campo rosso, forse riferito all'antico nome Floriano

Le origini di Foiano della Chiana sono antichissime, risalgono all’epoca etrusca come testimoniano i reperti archeologici raccolti in diversi musei sia nazionali che internazionali; ma anche i resti di un ninfeo presenti prevsso La Cisternella, una località a pochi minuti dal paese.

Foiano fu terra di dominio prima senese, poi aretino e nel 1336 passò sotto il governo di Firenze. Si deve ai fiorentini la ricostruzione della cinta muraria e la costruzione del porto all’interno della palude chianina.

Dalla Battaglia di Scannagallo tra fiorentini e senesi, Foiano legò la sua storia con Firenze; al governo dei Medici seguì quello dei Lorena e con Leopoldo I di Lorena venne effettuata la bonifica della Val di Chiana. Foiano seguì poi le sorti del Granducato di Toscana fino all’unità d’Italia.

Terra di personaggi illustri come Andrea e Giovanni della Robbia, Luca Signorelli e il Pomarancio conserva all’interno delle proprie chiese opere uniche. Tra queste, le principali sono dei della Robbia e di Luca Signorelli. La Madonna della Cintola all’interno della Collegiata di San Martino, la Madonna con il bambino dei della Robbia ed una grande tavola raffigurante l’Incoronazione della Vergine di Luca Signorelli.

Il paese si colloca lungo la Strada del Vino Terre di Arezzo, un’associazione volta a promuovere e valorizzare le peculiarità gastronomiche ed enologiche.

 

Tradizioni

Foiano in una parola è Carnevale. Il Carnevale di Foiano è uno dei più noti e antichi d’Italia, si svolge annualmente e coinvolge tutto il borgo. È una manifestazione che interessa i quattro cantieri del paese a cui corrispondono i maestosi ed imponenti carri allegorici. Per cinque domeniche consecutive Foiano si veste a festa ed il clima è allegorico e gioioso.

 

Tipicità

Un prodotto richiamato anche dallo stesso nome del borgo è la carne Chianina. Questa carne deriva dalla razza bovina italiana presente in Toscana dalla quale si ricava la preziosa bistecca alla fiorentina.

 

Photo Credits [mapio.net]

Events Eventi
News Notizie
Stores Aziende
Company Company
Operators Operators
Hotels Hotel
Restaurants Ristoranti
Raggio
Filtra per categorie: 
 5 Km
 10 Km
 15 Km
 20 Km